Newsletter subscribe

Nutrizione

Estate: un’alimentazione leggera e colorata

Posted: 06/06/2009 alle 3:38 pm   /   by   /   comments (0)

L’estate è una stagione particolare, anche per quanto riguarda l’alimentazione: è una stagione “contraddittoria”, se si pensa che, da una parte, essa induce molti a intraprendere diete dimagranti ferree, anche “fai da te”, nell’intento di ritrovare la forma fisica; dall’altra, costituisce l’occasione per concedersi libertà e trasgressioni.

Ma cosa cambia, o cosa dovrebbe cambiare nella nostra alimentazione con l’avvento delle calde giornate estive?

D’estate si dovrebbe mangiare di meno perché rispetto all’inverno, a parità di attività, il corpo brucia meno calorie per mantenere adeguata la termoregolazione corporea.

Con il caldo i processi digestivi sono meno efficienti per cui si dovrebbero preferire cibi freschi e leggeri: è opportuno diminuire l’apporto di grassi, carni e fritti, ed evitare i condimenti troppo elaborati.

Invece, per contrastare la perdita di acqua e di sali minerali dovuta alla sudorazione particolarmente abbondante, è indispensabile introdurre molti liquidi, soprattutto l’acqua. È necessario bere limitando, però, il consumo di bibite gassate o molto zuccherate, che danno un senso di sazietà dovuto più che altro al gonfiore, ed evitando l’assunzione di bevande molto fredde che potrebbero causare la comparsa di una congestione anche grave: la temperatura di una bibita non determina la sua reale capacità di dissetare.

Sconsigliati sono gli alcolici ed i superalcolici: dissetano poco ed, in parte, vengono dissipati dall’organismo sotto forma di calore, aumentando così la sudorazione e la sensazione di caldo.

Per quanto riguarda l’assunzione di integratori salini è sempre opportuno consultare un esperto: una dieta equilibrata, varia, basata su cibi preferibilmente freschi non necessita di aggiunte nella maggior parte dei casi!

E il gelato? Il gelato, sinonimo di gusto e di piacere per grandi e piccoli, è un buon alimento, facilmente digeribile e sicuramente consigliabile come spuntino, come dessert, ma conviene non esagerare. Per molte persone, soprattutto in questo periodo, sta diventando un pasto sostitutivo, un’alternativa o un’integrazione di un pasto che viene talvolta consumato in maniera molto veloce. Bisogna ricordarsi che il gelato non è un pranzo completo e si rischia di arrivare alla sera con una grande fame. Allora è meglio accompagnarlo con altri alimenti, magari uno o due frutti, un pacchetto di cracker, due o tre fette biscottate in modo che sia un pasto con effetto saziante.

In estate, una dieta sana e ben bilanciata deve prevedere il consumo regolare di frutta e verdura in grandi quantità: contengono molti liquidi e sono ricchissimi di sali minerali e di vitamine che contrastano efficacemente la disidratazione. Inoltre, il loro contenuto in fibre favorisce il buon funzionamento dell’apparato gastrointestinale.

In particolare, il betacarotene contenuto negli ortaggi e nella frutta di colore giallo, rosso e arancio (albicocche, anguria, pomodori, peperoni, melone, frutti rossi, ciliegie…) stimola la melanina, mentre le vitamine antiossidanti A, C ed E, contenute in zucchine, spinaci, olio d’oliva, ma anche nella frutta secca, come mandorle, noci e nocciole, aiutano a rafforzare le difese della pelle e contribuiscono all’assorbimento del betacarotene.

Se i colori dell’estate sono l’azzurro del mare e il giallo del sole, la tavola si deve tingere di rosso, arancio, giallo, verde… Pomodori e anguria, lattughe e albicocche ma anche peperoni e carote: ovunque deve essere un tripudio di colori e profumi!

Dott.ssa Mariarosaria Galdi – Nutrizionista

Comments (0)

write a comment

Comment
Name E-mail Website