Newsletter subscribe

Sociale, Tempo libero

Live Simulation: gli sport del nuovo millennio per socializzare e mantenersi in forma

Posted: 25/07/2011 alle 8:00 am   /   by   /   comments (0)

…ore 9.00 i team sono radunati sul campo di  gioco, le armi vengono distribuite e calibrate, lo staff dopo una breve panoramica sul contesto naturalistico, impartisce le regole sulla sicurezza e le poche regole del gioco. Ore 9.30 vengono assegnati gli obbiettivi alle squadre, la tensione aumenta il battito cardiaco sale, le squadre vengono invitate a prendere posizione. Tre!….Due!….Uno!….Via! Via! Via! La battaglia è cominciata !!!

E’ questo un tipico  scenario che viene proposto ad un praticante di “Live Simulation”, ed in questo contesto che i giocatori  possono coniugare in modo divertente ma, estremamente adrenalinico sport, simulazione e cultura.

Le live simulation possono avere diversi livelli di pratica, in particolare, livello base per i praticanti alle prime armi, dove è possibile svolgere combattimenti dai 15 minuti ad un massimo di 30, ed esperti dove la simulazione può durare anche un fine settimana completo con “pernottamento“ all’addiaccio in tenda e sacco a pelo. La simulazione avanzata prevede anche lo svolgimento di marce in montagna di alcune ore su sentieri e mulattiere.

Il lasertag, perché e di questo che stiamo parlando, proprio perché praticato in un contesto naturalistico variegato nella splendida cornice delle colline e valli Salernitane è una nuova disciplina che da alcuni anni si sta diffondendo a macchia d’olio.

I “ferri del mestiere” sono costituiti da copie di fucili reali, FULL METAL,  che sparano raggi infrarossi, totalmente innocui per la salute umana, ed hanno un peso medio di circa 3 – 3,5 kg con una gittata che si aggira intorno 200 metri.

Le tipologie missioni di gioco che possono essere praticate sono innumerevoli, il limite sta solo nella creatività e naturalmente nella forma fisica dei partecipanti. In genere quelle tipiche che possono essere svolte, riguardano la conquista delle bandiere avversarie oppure la scorta di un personaggio importante “VIP” lungo un tragitto disseminato di avversari pronti a colpire i sensori posto sul suo casco di protezione .

Chi pratica lasertag da un punto di vista fisico ha sicuramente la possibilità di stimolare ed affinare i propri sensi, ed in modo particolare udito, vista e olfatto per individuare gli avversari,  nonché di sottoporre il fisico sia a sforzi  anaerobici, durante le fasi di avvicinamento ed assalto alle postazioni avversarie, che aerobici durante le fasi di spostamento. Altro vantaggio di questa nuova disciplina sportiva e che, praticata con costanza, rafforza il senso di squadra, infatti richiede una sintonia perfetta tra i vari membri del team, tanto e vero che nella maggior parte dei casi si comunica a gesti o semplicemente con degli sguardi.

Full Metal Clan

Comments (0)

write a comment

Comment
Name E-mail Website