Newsletter subscribe
Uno di noi

Con gli occhi del bambino.

Pubblicato: 23/07/2010 alle 4:28 pm   /   Editoriale, Sociale, Tempo libero, Uno di noi

L’aereo si prepara al decollo, inizia a rullare sulla pista, prende velocità, il turbinio dei motori si fa sempre più forte e nell’abitacolo scende un silenzio assordante; in questa fase del volo anche il viaggiatore più incallito vive quell’attimo di suspense che gli toglie il respiro. Il velivolo stacca il muso e un attimo dopo […]

4 commenti Continua...

La storia di Francesco: forza, fede, voglia di vivere

Pubblicato: 28/05/2010 alle 1:21 pm   /   Uno di noi

Ho visto amici morire, ragazzi che avevo incontrato durante il mio calvario e vivevano la mia stessa malattia. Ho visto genitori sempre con il sorriso cercando di alleviare in qualche modo la sofferenza dei loro piccoli figli.

2 commenti Continua...

Uno strano angolo di paradiso

Pubblicato: 05/03/2010 alle 4:00 pm   /   Esperienze, Uno di noi

Quando mi è stato proposto di scrivere in quest’ ultima pagina…prima dell’uscita dalla rivista…e di raccontare il mio modo di vivere l’esercizio fisico trisettimanale… MI E’ PRESO UN COLPO! Subito ho risposto: «Ma non so se ne sarò capace?!». Forse quel non “esserne capace” stava magari a descrivere che non so se ne sono degna! […]

Nessun commento Continua...

Quel piacevole senso di benessere che solo la palestra mi da

Pubblicato: 25/12/2009 alle 5:58 pm   /   Tempo libero, Uno di noi

“La prima volta che ho messo piede all’Alexa risale a più di sei anni fa… Ci entrai senza nulla a pretendere, convinta che gli ambienti delle palestre fossero tutti uguali tra loro. Ma dovetti subito ricredermi, perchè da quel giorno di sei anni fa non l’ho più lasciata. E come un compagno ha saputo fare […]

Nessun commento Continua...

Crescere… informa!

Pubblicato: 05/09/2009 alle 7:25 pm   /   Tempo libero, Uno di noi

(…)“Cominciai ad andare in palestra regolarmente nel 1954 per riprendermi, corpo ed anima. Io sapevo che c’era qualcosa dentro di me da qualche parte, in fondo, perché c’era stato prima che arrivassi a New York, e i primi tempi che vivevo lì, e l’avevo perso dopo Parigi, nel 1949. Compresi anche che una persona è […]

Nessun commento Continua...