Newsletter subscribe

Medical excercise, Prevenzione, Salute

Una nuova medicina per il diabete: il fitness metabolico

Pubblicato: 05/09/2009 alle 7:02 pm   /   da   /   commenti (0)

Il fitness metabolico è una nuova branca del fitness che si occupa di aiutare i soggetti dismetabolici ad introdurre nella propria vita l’attività fisica e motoria intesa come un vero e proprio stile di vita

Le indicazioni in questo senso da parte del mondo sanitario sono ormai chiarissime a cominciare dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per passare ai ministeri della salute nazionali.

Tutte le associazioni scientifiche mediche sono, di fatto, d’accordo che l’attività motoria è un vero e proprio farmaco dolce che può migliorare le condizioni generali dei soggetti portatori della sindrome metabolica: un mix di sedentarietà, sovrappeso, diabete, ipercolesterolemia, ipertensione. Un problema questo che riguarda a diversi livelli di coinvolgimento circa 30 milioni di italiani.

Partendo da queste considerazioni dobbiamo dire che un nuovo “farmaco” si è aggiunto alla terapia del diabete mellito in tutti gli stadi della malattia ed è il primo da usare e senza mai interromperlo. Gli studi scientifici sono innumerevoli e di grande prestigio a dimostrazione della validità terapeutica del movimento nella cura del diabete e più in generale della malattie metaboliche.

Adesso spetta a noi medici propagandarlo e trovare le misure più idonee per farlo accettare dai pazienti e dalla popolazione in generale per realizzare la più grande opera di prevenzione delle malattie metaboliche degenerative e contrastare l’epidemia diabete che vedrà coinvolti milioni di persone in tutto il mondo.

Il nostro lavoro ha un senso se riusciamo a convincere il nostro paziente della necessità del cambiamento dello stile di vita, se riusciamo a non medicalizzarlo e ad accompagnarlo nel miglioramento del suo stato di salute.

Il progetto ambizioso dei prossimi anni dovrebbe essere quello di educare i pazienti al movimento, uscendo per primi dagli studi e promuovendo in prima persona i benefici del movimento.

Inoltre è nostro compito educare e formare il ”personal trainer” con contenuti tecnici e relazionali per accompagnare i sedentari verso un nuovo stile di vita.

Le palestre devono diventare nuove cliniche del benessere con personale qualificato e formato a questo ruolo di

“trainer metabolico” per persone fragili che necessitano di praticare movimento per migliorare il proprio stato di salute.

La nostra realtà salernitana pur avendo avuto molti stimoli istituzionali alla pratica dello sport in quelle fascie di popolazione più Giovani, è priva di strutture idonee a trattare i soggetti più fragili.

Due iniziative intraprese dall’Associazione Team Diabetologici Italiani Onlus e dall’ Alexa Wellness Club® vanno in questa direzione.

  • La prima (ATDI) è quella della formazione del personale delle palestre con un corso master specifico con personale qualificato ed esperto per formare il “ personale metabolico” che eroga i protocolli adattati, li spiega con linguaggio accessibile, misura i cambiamenti positivi, stabilisce (anche su indicazioni mediche ) gli obiettivi, gestisce l’attività di “counseling” nei confronti del proprio assistito. In definitiva aiuta il sedentario anche nel processo di alfabetizzazione motoria in modo da garantire la permanenza e la stabilità del nuovo stile di vita.
  • La seconda è promossa dall’Alexa Wellness Club® al fine di testimoniare, con evidenza scientifica (studi di Sigal 2001, Castaneda 2001, Cauza 2002, Zimmet 2002, Balducci 2004), i cambiamenti ottenibili mediante la pratica costante e mirata dell’esercizio fisico. Al programma, che vedrà coinvolti 12 pazienti diabetici over 40, parteciperanno il Dott. P. Calatola (Diabetologo), il Dott. F. Buoniconti (Nutrizionista), la Dott.ssa MR Galdi (Nutrizionista), il Prof. F. Pellegrino (Psicoterapeuta), il Dott. C. Paramentola (Dirigente psicologo del centro diabetologico ASL SA2), la Dott.ssa M. Masiello (Psicologa), Dario Rago (Direttore tecnico).

Dott. Pasqualino Calatola – resp. centro diabetologico salernitano

Commenti (0)

Scrivi un commento

Commento
Nome Email Sito web

commenti ( 0 )