gravidanza_musica

Sulla nota rivista  PlosOne  ricercatori finlandesi hanno pubblicato uno studio che dimostrerebbe gli effetti benefici sul feto dell’ascolto della musica durante la gestazione. Una volta nati, i bambini sarebbero addirittura in grado di riconoscere, almeno per i primi 4 mesi, le melodie ascoltate nel ventre della mamma.

 

Sono stati studiati due gruppi di donne incinte: un gruppo ha ascoltato musica – una famosa ninnananna – durante tutto l’ultimo trimestre di gravidanza, per 5 volte a settimana; l’altro non ha ascoltato la musica durante lo stesso periodo.

A quattro mesi dalla nascita, i bambini delle mamme del primo gruppo hanno mostrato un’ attività cerebrale più reattiva durante l’ascolto della ninnananna che li ha “accompagnati” nel pancione, presentando addirittura una reazione diversa rispetto alla melodia nella versione modificata. 

Lo meravigliosa scoperta conferma l’importanza della musica  per lo sviluppo cerebrale ed uditivo dei nascituri, fin dalla gestazione. Innegabile è il suo ruolo anche per il benessere delle future mamme. La musica infatti allenta le tensioni, rilassa e costituisce un valido aiuto per affrontare serenamente un evento come il parto.

Una “terapia” dagli effetti assicurati, da prescrivere sempre e a tutte le età. Non abbiamo bisogno di studi per consigliarvela!

- Annuncio sponsorizzato indipendente -

- Annuncio sponsorizzato indipendente -

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *


- Annuncio sponsorizzato indipendente -
Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it
Migliora la tua professione Ruggero Lecce Apprendimento MG - video corso imparare a studiare efficacemente


Eventi