Newsletter subscribe

Sociale

Quando l’allenamento lascia il posto al divertimento

Pubblicato: 02/06/2008 alle 10:00 am   /   da   /   commenti (0)

Seduto in un banco di scuola, tema in classe: parla dell’aggregazione sociale come mezzo per incentivare le amicizie tra le persone. La prof. non contenta aggiunge: “siate originali”.

Le idee all’improvviso diventano vapore acqueo e un grido dell’ego vi fa sprofondare nell’abisso dell’ignoranza. Come c….avolo si fa???

Ecco come mi sono sentito quando mi e’ stato proposto questo articolo, come uno scolaretto impaurito, ma vi rendete conto???

Per non essere banale, per non ripetermi in copia carbone con i luminari del mondo cosa dovrei, cosa potrei, potrei scrivere e concludere riassumendo il tutto in questi termini: l’aggregazione sociale e’ la capacità di penetrare nel mondo di qualcun altro, facendogli sentire che lo capite, che avete un forte legame con i suoi interessi e che riuscite a passare dalla mappa (vita) del mondo alla sua con estrema facilità.

Baci e abbracci…. ho finito!!!

Macche’, mi sento costretto a trovare altre idee, altre parole. Diamoci da fare, chiediamo ispirazione alla musa, ma non sono Dante e le idee mancano.

Allora non posso che constatare che il fine dell’Alexa non si ferma al benessere fisico, ma anche morale, sociale tutte cose che favoriscono l’aggregazione tra gli iscritti e non.

Sara’ il logo che risalta in quel colore primaverile che sprigiona gioia e serenità… forse sto’ uscendo troppo fuori dal seminato, aggiustiamo il tiro. Diciamo che l’Alexa riesce con una disinvoltura tale a integrare un gruppo di perfetti estranei e renderli partecipi di un qualcosa che sa di divertimento, di passione, di studio e di cultura.

Un tempo era solita organizzare un triangolare di calcio misto. un qualche cosa di sconvolgente. Non mi sono mai spiegato come si potesse far diventare un gruppo di amici persone che magari non si erano mai viste prime di quella giornata. Ma non finisce qui, volete sapere che non c’era mai una sfasatura ed ogni piccola situazione imprevista era sotto controllo. Era una sorta di scampagnata familiare dove, pero’, non erano stati invitati Caino e Abele. Giornate del genere le ricordi sempre, non si cancellano facilmente dal libro dei ricordi della mente, ricordo ancora i volti delle persone che erano con noi in squadra (non mi chiedete i nomi, sono negato da paura). Esperienze uniche, vere, umane. Per fare una similitudine e come incantarsi innanzi ad un opera d’arte sublime.

A volte vorrei avere la disinvoltura dell’Alexa per evitare che i miei approcci con il mondo esterno siano cosi’ timidi ed impacciati. Infatti, mi sento l’antitesi del processo di aggregazione una sorta di eremita del XXI secolo che vive nel mondo pur non sentendosi a proprio agio.

Solo in quei momenti di aggregazione Alexa ho perso questa timidezza e mi sono sentito come a casa di amici di vecchia data.

Una domenica a cavallo, le passeggiate in bici, la fiera del fitness con escursione a San Marino…

Quante attività ricreative extra, quanti sorrisi di soddisfazione vedo o leggo, ancora, sul forum.

E allora forse e meglio che io taccia e lascio la parola a chi ha vissuto questi momenti di aggregazione cosi possiamo capire meglio che emozioni provano….

Angela Frusciante. – Divertente, emozionante, interessante e quanto più si possa pensare, che cos’è? La mia esperienza prima, durante e dopo la fiera del wellness di Rimini.

Enzo D’Aniello – Esperienza abbondantemente positiva, che mi ha permesso di partecipare attivamente all’interessantissima fiera del wellness e di visitare meravigliosi posti che non conoscevo, tutto accompagnato da una comitiva simpatica e divertente che ci ha permesso di conoscerci meglio al di fuori dell’ambiente della palestra.

Noemi Iannone – Viaggio lungo ma ripagato da un divertentissimo weekend. Ho potuto constatare di persona la vastità e le innovazioni nel campo del fitness, il tutto in compagnia degli amici che hanno reso ancora più piacevole il viaggio. Grazie a tutti per aver condiviso con me questa piccola avventura!

Gennaro Polverino – La prima impressione a caldo della 2giorni a Rimini è : Sono stanco ma mi sono divertito!! Che dire poi è stata una bella esperienza mi ha ricordato le gite scolastiche soprattutto per il viaggio in pullman, sembravamo una scolaresca un po’ avanti negli anni!! Per il resto poi la fiera è sempre bella, per me è la seconda volta ma sembra la prima perché ci sono sempre attività e cose nuove da vedere e da fare.

Max Di Maio – Due giorni stupendi, personalmente la mia gioia è stata nel vedere il nostro gruppo divertirsi stando insieme. Sempre così ragazzi.

Adriano Raimo – E’ stata una bella esperienza, molto gratificante non solo dal punto di vista sportivo ma anche per il momento di aggregazione che si viene a creare in queste occasioni. Un caloroso abbraccio allo staff dell’Alexa. Grazie ragazzi.

Maria Carpentieri – Come prima esperienza a Rimini è stata entusiasmante, sia sotto il punto di vista del wellness, sempre più innovativo che da un punto di vista dell’aggregazione.

Enzo Forte – Non vedevo l’ora di partecipare di nuovo a questa manifestazione che rappresenta la massima espressione del wellness in Italia. Un’organizzazione perfetta, coinvolgente che trasmette entusiasmo e voglia di muoversi tutti insieme con in comune la stessa passione. Che dire, ci vediamo il prossimo anno a Rimini.

Raffaele Marano – Per chi vive quotidianamente il mondo di una palestra, ritrovarsi in un evento simile, tra migliaia di persone che condividono la stessa passione, è un’esperienza che lascia il segno. Mi ha molto colpito l’organizzazione della manifestazione, precisa e decisamente proiettata a far vivere l’evento non da semplice spettatore ma da protagonista.

Enzo Manzi – Una bellissima esperienza sia per quanto concerne la fiera sia per il rapporto con il gruppo! Da rifare assolutamente

Simona e Romeo – Le emozioni più belle sono quelle inaspettate. Pensavamo che il weekend a Rimini sarebbe stato un semplice viaggio nel mondo del fitness ed invece è stata anche l’occasione per conoscere meglio persone con cui condividiamo il sudore e la fatica dell’allenamento. Quindi ancora una volta il fitness si conferma anche momento di forte aggregazione. Viva il fitness.

Dott. Alfonso Pierro

Commenti (0)

Scrivi un commento

Commento
Nome Email Sito web

commenti ( 0 )