Newsletter subscribe

Uno di noi

La scintilla

Pubblicato: 05/09/2008 alle 4:53 pm   /   da   /   commenti (0)

Era il 1997, avevo 14 anni, oltre alle insidie, le incertezze che quest’età porta con se un problema più di tutti mi assillava la mente: il mio peso.
Ero obeso, una condizione questa che a quell’età oltre che lacerare il fisico ti lacera la mente.

Col passare del tempo perdevo la capacità di fare quelle cose che un adolescente ama praticare come andare in bici, giocare a calcio o stare in compagnia, eh si era diventato un problema anche quello, l’aumentare del peso non limitava solo la capacità di movimento ma anche quella di socializzare e così iniziai una di quelle diete fai da te fatta di verdure e qualche frutto. I primi dieci chili andavano via in fretta ma tempo un mese li riprendevo con gli interessi e così tornavo alla mia vecchia alimentazione (se così la si può chiamare).
Fortunatamente ho due genitori stupendi che non mi hanno lasciato mai solo supportandomi innanzitutto moralmente e poi tentando ogni strada possibile per migliorare il mio stato ma purtroppo nemmeno la consulenza di qualche bravo dietologo servì, pur essendo perfettamente consapevole del male che mi facevo continuai col mio stile di vita.
All’improvviso scattò in me la classica scintilla, non so nemmeno io come e perché ma una mattina mi svegliai e decisi di cambiare vita, forse nel momento in cui anche chi mi era stato più vicino aveva perso la speranza che potessi dimagrire.
Da qualche mese a pochi passi da casa mia avevano inaugurato un centro fitness e così decisi di frequentarlo. I primi tempi mi sentivo impacciato, mi chiudevo in me stesso come se avessi qualcosa da nascondere ma per mia fortuna l’ambiente era sereno e la cordialità di tutti mi permise di integrarmi subito ma fu soprattutto la perseveranza e la passione di Dario che mi permisero di cominciare a perdere i primi chili, e così fiducioso di potercela fare mi appassionai a nutrizione ed allenamento con lui sempre pronto a darmi ogni delucidazione. In cinque anni lasciai per strada 70 kg scoprendo che non solo appesantivano il corpo ma soprattutto nascondevano il mio vero carattere, solare e vivace.
Grazie alla cultura del benessere che ho acquisito in questi anni quei chili non li ho più ripresi e la mia qualità della vita è migliorata in modo sostanziale.

Saverio Ricciardi

Commenti (0)

Scrivi un commento

Commento
Nome Email Sito web

commenti ( 0 )