Newsletter subscribe

Salute

Il cuscino giusto per dormire bene

Pubblicato: 15/09/2012 alle 8:30 am   /   da   /   commenti (10)

E’ difficile separarsi dal proprio cuscino e quando si dorme fuori è facile sentirne la mancanza poiché si fa fatica a prender sonno. Tutto ciò è normale : il cuscino ci accompagna per 1/3 delle nostre giornate ed il nostro corpo è abituato a quel tipo di altezza e consistenza. Se al mattino però percepite fastidi al collo, agli arti superiori ed un crescente malumore probabilmente non state riposando sul guanciale giusto per voi.

La funzione principale del cuscino è quella di sostenere testa e collo mantenendoli in linea con la colonna vertebrale e perché ciò avvenga bisogna trovare la giusta altezza e la giusta consistenza.

Come facciamo ad individuare il “cuscino perfetto “ per le nostre esigenze?

Ecco pochi semplici consigli che vi guideranno nella scelta :

–          La larghezza del cuscino deve essere di circa un metro in modo da potersi adattare alla larghezza delle vostre spalle e in modo da evitare che la vostra testa scivoli da un lato durante la notte;

–          Se durante la notte assumete una posizione supina ( a pancia su) vi servirà un cuscino di altezza media poiché uno troppo basso favorirebbe una curvatura eccessiva del collo mentre uno troppo alto costringerebbe la colonna vertebrale e la muscolatura a mantenere una posizione innaturale che al risveglio vi garantirebbe non pochi fastidi;

–          Se durante la notte assumete una posizione prono ( a pancia in giù) vi servirà un cuscino molto basso in modo da ridurre la pressione sul collo e la tensione muscolare. E’ la posizione più sconsigliata  perché impedisce l’espansione dei polmoni e disturba la naturale curvatura della colonna vertebrale;

–          Se durante la notte assumete una posizione di lato vi servirà un cuscino alto abbastanza da coprire la distanza fra la spalla e l’orecchio appoggiato al cuscino;

–          Per chi soffre di asma o allergie il materiale giusto è il lattice. Abbandonate quindi il vecchio cuscino di lana facilmente colonizzabile dagli acari;

–          Per chi soffre di dolori cervicali è preferibile in microfibra ,poiché la particolare intrecciatura delle maglie consente la ridistribuzione dei pesi  in modo che questa si adatti alla naturale curvatura della regione cervicale, oppure dotato del sistema Memory foam in grado di adattarsi alla forma della testa e del collo e di memorizzarla per qualche secondo grazie al calore che emana il nostro corpo;

–          Per chi non soffre di problemi particolari il cuscino giusto deve avere queste caratteristiche fondamentali : facilmente lavabile ed anallergico, traspirante, con sistema antiacaro permanente e costituito di un materiale a memoria di forma.

–          Regola di Igiene :  il cuscino va cambiato almeno ogni due anni e deve essere lavato spesso. Deve prendere aria ogni giorno e le federe vanno cambiate almeno una volta a settimana.

Insomma  scegliere il cuscino è un po’ come garantirsi un perfetto riposo, che soprattutto per le donne è elisir di bellezza .Quindi controllate subito il vostro cuscino e se non è adatto alle vostre caratteristiche vi consigliamo di cambiarlo subito !

Commenti (10)

Scrivi un commento

Commento
Nome Email Sito web

commenti ( 10 )

  • 15/09/2012 alle 10:43 am Enzo

    A volte dei particolari che sembrano piccoli e insignificanti fanno la differenza.

    Reply
  • 15/09/2012 alle 4:45 pm Angelica

    Quante cose vere che hai scritto Giulia! Brava! Inconsapevolmente le avevo già messe tutte in atto…ma quella che per noi donne il sonno è “elisir di bellezza” è proprio una chicca!

    Reply
  • 18/09/2012 alle 6:58 am Alessandra Santi

    Bell’articolo, tanti ottimi consigli.

    Io mi sento di raccomandarvi un nuovo cuscino che VERAMENTE concilia il sonno.

    E’ concepito in un modo assolutamente nuovo: ha delle specie di “fiori” sulla sua federa che sono fatti di micropunte di pochi millimetri… un po’ come un cuscino da fachiri.

    Lo avete mai provato?

    Ebbene, dovreste provare come, solo mettendo la nuca a contatto di questo guancialino con micropunte (si chiama Mysa) sentite la sonnolenza che vi prende, vi addormentate senza nemmeno accorgervene, in pochi minuti!

    Io l’ho provato, scettica, sotto consiglio di una mia amica, e , come tutte noi, siamo rimaste piacevolmente sorprese dal guancialino Mysa: mi fa’ dormire sempre ed ovunque, e mi ha migliorato di molto la qualita’ della vita.

    Si chiama semplicemente termo cuscino per agopressione Mysa. “Termo” perche’ si puo’ scaldare (per i mesi piu’ freddi e’ il top) e per agopressione perche’ le punte sono per agopressione, ovvero stimolano il rilascio degli ormoni del benessere, conciliando il sonno.

    Unica cosa: non ci si dorme tutta la notte sopra, ma solo finche’ non ci si addormenta, dopo di che’ uno lo scansa e continua a dormire.

    Nasce anche per eliminare i dolori alla nuca (tensioni e cervicalgia) non solo per addormentarsi.

    Provate il termo cuscino Mysa e fatemi sapere anche voi!

    Grazie e buona giornata!

    Reply
    • 21/09/2012 alle 4:20 pm Giullia

      Grazie Alessandra per aver condiviso con noi la tua esperienza ed averci consigliato questo cuscino. L’agopressione è una tecnica non invasiva che negli ultimi anni ha riscosso un enorme successo perchè aiuta nel diminuire problematiche come coliti addominali,nevrosi,insonnia ed infatti il cuscino che ci hai consigliato ha come primo obiettivo quello di rilassare i muscoli della zona cervicale e della nuca e stimolare il rilascio di endorfine che dona al nostro corpo una sensazione di relax. E’ incredibile la presenza sul mercato di tutti questi tipi di cuscini che soddisfano ogni nostra esigenza, segno che a tutto c’è un rimedio !

  • 18/11/2012 alle 4:43 pm stefano

    Accidenti, anche io uso il guancialino con le mini-punte della Mysa e vi posso testimoniare che funziona veramente!

    e’ un prodotto semplice ma sfrutta le proprieta’ della agopressione, che danno veramente un effetto di distensione dalle tensioni, lavorano veramente bene a livello di punti trigger.

    e’ l’unico cuscino che permette di agire con vero effetto analgesico, non solo per postura o ad azione solo lenitiva. raccomandatissimo quindi…

    Reply
  • 22/02/2013 alle 2:15 pm Claretta

    Siiiii, anche io uso il cervicalino Mysa … e lo trovo splendido!!!!!!

    io pero’ lo uso solo per distendermi la sera sul letto, quando leggo, e per essere sicura di addormentarmi subito, anche quando mi porto con me un po troppi pensieri
    funziona e’ super rilassante

    ciao

    Reply
  • 10/04/2013 alle 10:47 am Emanuele Locatelli

    mi unisco volentieri al coro per confermare i benefici del guancialino svedese Mysa anche su di me…
    un avvertimento: ultimamente ne ho comprato una versione… gonfiabile. nonostante le punte simili al Mysa… una delusione….

    meglio rimanere sull’originale della Mysa con l’interno speciale in pula di farro, si accomoda meglio alla nuca.

    bell’articolo, abbasso il mal di schiena e la cervicalgia, viva i rimedi naturali!

    Reply
  • 15/06/2013 alle 5:18 pm Stefano Renzi

    Letto le vostre recensioni, ho acquistato il cuscino Mysa.

    Ecco quello che e’ successo…

    Ho voluto acquistare il massimo da subito ed allora l’ho comprato in abbinamento al tappetino Magnetic Mysa… 8sul sito. http://www.mtsa.it , ma ora lo vedo sempre piu’ nei negozi) per provare il tutto per tutto, dopo anni di sofferenze (io non soffrivo solo di contratture alla cervicale/spalla) ma anche dolori costanti alla zona lombare)

    E’ tutto vero!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ‘ FAN-TA-STI-CO

    Stendendomi tutte le sere sulla schiena e collo nudi. si sente una sensazione come di calore, di aumento della circolazione, ed a poco a poco un grande senso di sollievo, di leggerezza. come mi alzo provo tutte le posizioni. giro il collo, piego la schiena, la inarco… dolore sparito!!!

    ma come e’ possibile???

    bisognava arrivare al 2013 per creare un prodotto tanto semplice e CHE FINALMENTE FUNZIONA ALLA FACCIA DI CHI MI HA PRESCRITTO MEDICINE E POMATE PER ANNI, che penso dovro’ ancora smaltire come effetti collaterali.

    grazie quindi a voi che ne avete parlato.

    volevate qualche altra persona che si unisce al gruppo dei fan del tappetino / guancialino Mysa? eccone cinque: io, mia moglie, sua sorella, due miei colleghi…

    buon weekend a tutti

    Reply
  • 14/07/2013 alle 9:03 am Marino Salvarani

    Grazie per i conisgli sul guancialino per la cervicale Mysa. Ho letto tutto, l’ho acquistato e devo dire che mi ha dato risultati. sono stato anche io sorpreso.

    visto che il cuscino Mysa mi stava scigliendo le contratture sotto la spalla e alla nuca, o acquistato anche il materassino originale Mysa.

    Questo mi rilassa tanto, mi fa addormentare i pochi minuti….!!!
    e sopratutto e’ la sensazione di relax ce e’notevole… ti viene da sorridere dopo un poco che sei sdraiato… mi crea effetti tanto piacevoli quanto inaspettati questo tappetino svedese… 🙂

    sarebbe bene sapere come possa agire in modo cosi’ notevole… una cosa cosi’ semplice… bisognerebbe fare un articolo epr spiegarlo…

    il sito della Mysa spiega qualcosa sulla agopuntura non invasiva, ma meriterebbe una informazione piu’ dettagliata ed approfondita.

    Quelli a cui lo consiglio mi ringraziano, per i piu’ svariati motivi… e nessuno mi sa’ spiegare il perche’.

    bell’articolo, con tante considerazioni utili ed interessanti, ottima informative

    Marino – Vercelli

    Reply
  • 14/07/2013 alle 7:46 pm chiara

    salve..sono interessata anch’io a questo magico cuscino…visto che ho diversi problemi cervicali, ma ho letto un commento che dice ” non ci si dorme tutta la notte” …perchè? cioè ..scusate ma se una è ben addormentata su questo cuscino…deve mettersi la sveglia per toglierlo??????che problemi da tenerlo tutta la notte? è inutile che mi addormento bene….mi si rilassino i muscoli…e poi mi rimetto il mio vecchio cuscino e mi si Ricontraggono di nuovo tutti i muscoli!!!!!

    Reply