Newsletter subscribe

Sociale

I segreti per accogliere il nuovo amico

Pubblicato: 01/02/2011 alle 3:25 pm   /   da   /   commenti (0)

Gentile lettori,
nell’articolo precedente avevamo parlato dei parametri da tenere in considerazione nella scelta di un animale domestico. Nella speranza che abbiate deciso di adottarne uno vorrei darvi dei consigli per accoglierlo nel migliore dei modi nella vostra casa.

A prescindere che sia stato acquistato o, come spero adottato, bisogna chiedere a chi ce lo da alcune informazioni quali data di nascita (quando è nota, anche approssimativa), se si conoscono i genitori (nel caso di animali di razza se c’è un pedigree), se e quando sono stati effettuati trattamenti sanitari come verminazione, applicazioni di antiparassitari, vaccinazioni (che devono essere certificate da un medico veterinario con regolare firma) ed eventuali analisi del sangue. Quando il nostro animale arriva nella nostra casa bisogna predisporre alcuni presidi che devono rispettare le seguenti caratteristiche.

La cuccia (che deve essere sistemata in un posto tranquillo della nostra abitazione ossia dove il nostro gatto, cane, furetto o coniglio che sia possa starsene tranquillo quando vuole) deve essere facile da lavare o comunque da igienizzare come anche i tessuti che contiene. La plastica risponde meglio a queste caratteristiche come anche i materassini/brandine mentre sono da sconsigliare le cucce in vimini: oltre ad essere difficili da igienizzare vengono facilmente rosicchiate (attenti ai cuccioli che tendono ad ingerire tutto causandosi ostruzioni da corpo estraneo che spesso richiedono la chirurgia per essere risolte).

Qualora la cuccia non stesse in casa ma all’aperto esistono in commercio numerosi tipi. Bisognerebbe scegliere quella che è maggiormente termoisolante, facile da pulire, da spostare per poter pulirci sotto ed orientarla in modo tale che in caso di vento e/o pioggia l’entrata sia protetta. Infine furetti e conigli necessitano di una cuccia diversa e che contenga anche paglia. In una zona della casa bisognerebbe disporre le ciotole per l’acqua, da mantenere sempre piena e per il cibo.

Anche qui consiglio delle ciotole che siano facili da pulire in plastica o meglio ancora in acciaio. Nel caso di cuccioli e roditori bisogna stare attenti ai fili e predisporre dei coprifili e/o nasconderli quanto più possibile. Sono utili anche dei copri presa. Qualora il nostro animale fosse un felino necessiteremo di un tira graffi (nella speranza che lo usi) e anche della lettiera ed in commercio ne esistono moltissimi tipi: scegliete fra quelle che formano un agglomerato intorno alle deiezione e mantenetela sempre pulita perché i gatti possono non usarla se sporca. Infine bisogna scegliere un veterinario.

Oltre a chiedere a parenti ed amici che hanno gia un animale ricordatevi di valutare la sua disponibilità alle urgenze, a darci consigli, ad una struttura facile da raggiungere e che abbia i servizi di medicina di base (come radiologia, chirurgia) e che sia un medico a cui piace aggiornarsi.

Dr. Gerardo Siani – medico veterinario
Viale Ciro Menotti, 32/34
Salerno
089 338336

Commenti (0)

Scrivi un commento

Commento
Nome Email Sito web

commenti ( 0 )