Newsletter subscribe

Motivazione

Abituiamo la nostra volontà con un bicchiere d’acqua.

Pubblicato: 05/03/2010 alle 5:40 pm   /   da   /   commenti (5)

Tanti, veramente tanti si lamentano per la loro situazione lavorativa, personale, sentimentale, ecc. ma pochi veramente pochi fanno realmente qualcosa per facilitare un concreto e definitivo cambiamento.

Cosa succede? Si delega la colpa sempre ad altri o a qualcosa che si poteva fare ma non si è ancora fatto, col risultato che poi non si raggiunge il proprio obiettivo. Ma allora perché non agiamo per migliorare la nostra situazione?

Perché anche semplici decisioni (es. Come interrompere quella brutta abitudine, iscriversi in palestra, rimandare una visita importante, ecc) sembrano o diventano difficili scelte che ci spingono a non agire, pur conoscendo gli enormi benefici che ci possono portare?

La risposta è nel fatto che siamo poco abituati al cambiamento. Ci piace restare dove siamo anche se non ci fa stare bene del tutto, anche se siamo consapevoli che potremmo avere di più. Abbiamo un po’ timore che agendo e sbagliando potremmo avere insuccesso e così diventiamo bravissimi ad “auto-sabotarci”, trovando mille scuse e giustificazioni. Allora come possiamo fare e cambiare per migliorarci?

In questo istante, ovunque tu sia, alzati e vai a prendere un bicchiere d’acqua (anche se non hai sete). Fallo veramente, poi continua a leggere.

Fatto?

Siamo spesso abituati a trovare molte finte scuse pur di non fare ed agire. Forse anche tu avrai pensato un istante che, in fondo, è inutile fare questo piccolo gesto, eppure la maggior parte della nostra vita è formata da tanti piccoli gesti che sommati tra loro creano grandi eventi. Certo bere un bicchiere d’acqua non ti cambierà l’esistenza ma sicuramente è un primo passo per vincere la naturale resistenza alla nostra volontà di non fare oltre a far nascere delle riflessioni importanti. Impariamo da piccole cose ad abituare la nostra volontà, a prendere decisioni. Se riusciamo con piccole cose ad allenare la nostra mente ad essere determinati, avere piena padronanza delle nostre semplici ma importanti azioni, avremo piano piano grandi benefici. Saremo più propensi ad agire, perchè l’avremo fatto tante volte. Sarà naturale.

Allora hai bevuto il bicchiere d’acqua? Stai ancora pensando che non serve farlo? Eppure è semplicissimo gesto.

Ruggero Lecce – Redattore Informa

Commenti (5)

Scrivi un commento

Commento
Nome Email Sito web

commenti ( 5 )

  • 06/01/2011 alle 10:26 am Enzo

    Proprio vero. Bisogna solo essere un po’ più decisi in certe cose…

    Reply
  • 10/02/2011 alle 9:33 am Federica

    Questo articolo è bellissimo. E’ un’idea piacevolmente utile per me che sono pigra e ho tanto da imparare sulla volontà. Ora proverò a bere anch’io un bicchiere d’acqua. grazie Federica

    Reply
  • 10/02/2011 alle 9:43 am Ruggero Lecce

    Enzo e Federica, mi fa molto piacere che vi sia piaciuto questo articolo. Se avete provato a bere il bicchiere d’acqua o non l’avete fatto avrete sicuramente provato le sensazioni che sono state descritte nell’articolo: una naturale resistenza ad un semplice gesto/cambiamento. Allenandosi un po’ si arriva a fare azioni sempre più importanti per noi stessi.

    Reply
  • 11/04/2013 alle 4:33 pm Silvia

    Caro Ruggero,
    io ho 13 anni e oltre al problema che ho di voler avere sempre ragione e di essere irascibile (ho già letto un tuo articolo per risolvere questi due problemi), so con certezza di essere MOLTO pigra, ma non nel senso che non ho voglia di muovermi o fare attività fisica, nel senso che non ho voglia di applicarli, di fare i compiti e di studiare. Mia madre dice che é normale ma tutti i miei compagni fanno lo stesso i loro doveri senza lamentarsi troppo. Io no. E questo é un peccato perché alcune volte per questa pigrizia non studio e in mezzo a tutti i miei voti che solitamente sono alti, ne compare uno brutto. Non credo che possa funzionare molto, peró proveró a bere questo bicchiere d’acqua 🙂
    Silvia

    Reply
    • 17/04/2013 alle 12:33 pm Ruggero Lecce

      Ciao Silvia, grazie di aver commentato e lasciato la tua testimonianza.

      Brava! Se hai bevuto il bicchiere d’acqua hai già dimostrato a te stessa che sei in grado di fare il primo passo. Complimenti!

      Un bicchiere d’acqua serve sempre. Idratarsi fa bene. 😉

      Bere “questo bicchiere d’acqua”, in particolare, è più prezioso di altri, perchè ci insegna tante cose.

      I grandi atleti e i grandi personaggi storici e di successo ci hanno insegnato che la RIPETIZIONE COSTANTE di BUONE ABITUDINI è la base del loro successo.

      Quante volte Michael Jordan avrà provato a fare un “semplice” canestro prima di arrivare a diventare il più bravo e forte giocatore di palla a canestro del mondo?

      Quante volte Lady Gaga avrà provato e riprovato i suoi tipici balletti mentre canta le sue canzoni?

      Tante volte. Si sarà annoiata qualche volta?

      Certo, tante, ma poi ha “bevuto quel piccolo bicchiere d’acqua” utile ad allenare la motivazione 😉

      La “pigrizia” ha sempre delle origini, pertanto dovresti chiederti:
      – cosa ti costa NON fare una determinata cosa?
      – quali vantaggi potresti avere dall’essere pronta e motivata ad agire sempre?
      – come puoi fare a trovare interesse per le cose che devi fare?

      In bocca al lupo.
      Ruggero

      P.S.
      Per lo studio, prova a leggere questa guida gratuita che trovi qui http://www.mariagraziapastore.it/come-studiare-bene