Newsletter subscribe

Tempo libero, Uno di noi

Quel piacevole senso di benessere che solo la palestra mi da

Pubblicato: 25/12/2009 alle 5:58 pm   /   da   /   commenti (0)

“La prima volta che ho messo piede all’Alexa risale a più di sei anni fa… Ci entrai senza nulla a pretendere, convinta che gli ambienti delle palestre fossero tutti uguali tra loro. Ma dovetti subito ricredermi, perchè da quel giorno di sei anni fa non l’ho più lasciata.
E come un compagno ha saputo fare da supporto a tutto il mio iter universitario fatto da pendolare tra napoli e salerno. Supporto? Ebbene sì. La palestra non è stata e non è per me un dovere da adempiere, quanto un bisogno da soddisfare. La tensione di un esame, la stanchezza di una giornata sui libri, il cattivo umore entravano con me in palestra, ma lì li ho sempre lasciati.

E ciò anche in virtù di un ambiente sereno e familiare, che nulla ha da spartire con l’immagine fanatica e a mio parere talvolta ridicola che nell’immaginario comune figura troppo spesso accanto a quella dei body builders, che fanno della circonferenza del loro torace o dei loro bicipiti una continua ed estenuante sfida con se stessi e con gli altri.Quegli stessi body builders che così lontani sono dall’accezione di benessere che dovrebbe essere alla base di ogni forma di attività fisica.

Dal canto mio, mi sono sempre tenuta a debita distanza da tutto ciò, perseguendo il mio ideale di attività fisica, nell’ottica di mens sana in corpore sano. Sono andata in palestra persino il giorno prima della mia seduta di laurea, tra la perplessità di molti.
Scettiche molte persone, a partire da mia madre, convinte che tanta assiduità fosse dettata a una sorta di stupido fanatismo. Senza capire che, almeno nel mio caso, i risultati migliori li ha raggiunti la mia mente.
Dopo i primi mesi non c’è stato più neanche il bisogno di organizzazione per ritagliarsi il tempo per andare in palestra, perchè ormai era ed è entrato a far parte della mia quotidinità.
Il detto “provare per credere” è quanto di più opportuno possa dire: chi dice che non va in palestra perchè non ha tempo, o perchè troppo stanco, o perchè stressato, è semplicemente perchè non ha mai provato con perseveranza.
Io dalla mia posso dire che non potrei più farne a meno. Potrei dire che ore ed ore sui libri o ore ed ore in giro tra Napoli e dintorni (e lì altro che stress!!!) non sono mai stati un limite, anzi uno sprono a farmi andare in palestra, perchè lì avrei davvero allentato ogni tensione o malumore.
Il tutto si basa su delle verità scientifiche, sulla liberazione di molecole che concorrerebbero al senso di benessere psicofisico di un individuo. Ma al di là di quanto gli studiosi dicono, nella mia piccola esperienza ho toccato con mano quanto fondata sia tale asserzione.
Anzi dico di più. Se per molti risulta difficile prendere l’abitudine di andare in palestra, nel mio caso, e non solo nel mio, sarebbe uno sforzo davvero enorme il dovervi rinunciare. Credetemi!”

Dott.ssa Ilaria Di Donato – Medico

Commenti (0)

Scrivi un commento

Commento
Nome Email Sito web

commenti ( 0 )